Phytoerg

Filtri attivi

LINEA PHYTOERG

Il pensiero meristemoterapico 

L’uso delle bacche e delle gemme a scopo terapeutico è già presente nel mondo degli animali, i quali sono capaci di individuare i teneri germogli più adatti per autocurarsi. Nel II sec. in occidente, Galeno preparava uno dei balsami vulnerari più stimati del suo tempo: l’“acopon” e, per farlo, lasciava macerare per tre mesi le gemme di pioppo in olio di oliva esponendo la mistura al sole, agitandola ogni giorno, fino a ottenere l’oleolito curativo.

Anche gli alchimisti confezionavano l’elisir di primavera con le gemme, considerate come la persistenza vitale che si rinnova. In autunno preparavano invece, con radici e semi, l’”elisir d’autunno”, che rappresentava il perpetuarsi della pianta durante il sonno invernale.

Ancora potremmo citare Paracelso, il quale ebbe l’intuizione che lo portò a comprendere come vi fossero diverse parti della pianta: gemme, foglie, bacche e frutti acerbi, utili per curare le diverse parti dell’organismo con cui entravano in “risonanza”, o con le quali stabilivano una corrispondenza “analogica”.

A Pol Henry si deve l’originalità della messa a punto del metodo, fondato su un grande rigore sperimentale biologico e clinico. Fu certamente il primo a dedicarsi in modo sistematico allo studio della meristemoterapia. L’elaborazione del metodo partì proprio da un ragionamento analogico che ha trovato conferma nella sperimentazione farmacologica clinica.

Modelli del metodo meristemoterapico

Biologico-analogico

Prende in considerazione il parallelismo tra evoluzione della foresta e modificazione del suolo e lo mette in corrispondenza con le alterazioni del “terreno umano” evidenziate dall’elettroforesi delle proteine.

Clinico

Utilizzato da André Julian, Claude Bergeret, Max Tétau e Henri Lernout, che sperimentarono i gemmoterapici su casistiche patologiche ottenendo buoni risultati.

Drenaggio

Si fonda sull’induzione di un “messaggio di disintossicazione” nell’organismo mediante l’utilizzo di una sostanza biotica o di un rimedio naturale atto a facilitare il drenaggio.

La filosofia Phytoerg
La formulazione sofisticata dei rimedi Phytoerg, abbraccia le metodiche di preparazione della meristemoterapia, integrandole con l'aspetto organotropico del sistema funzionale. La filosofia sottostante a questi rimedi offre un prodotto versatile ed efficace, in grado di adattarsi sia alla modalità d'uso che alla specifica patologia trattata.