rimedi naturali per insonnia

Il sonno sta tranquillo

Nell’addormentamento entrano in causa due ormoni importanti: la melatonina e la prolattina. Il primo agisce come un interruttore del ciclo del sonno-veglia: aumenta il livello quando si fa buio. Il secondo regola il tono dell’umore, favorendo l’abbandono ed inducendo torpore.
Mentre si dorme alcune zone del cervello si attivano: i nuclei del rafe, situati all’interno del mesencefalo, sono responsabili dell’inibizione dell’attività motoria durante le fasi REM, mentre una seconda zona, detta delle vie gabaergiche, inibisce l’eccitazione neuronale. Il buio e l’abbassamento della temperatura corporea infine sono da considerarsi i fattori esterni principali che favoriscono l’addormentamento.

INSONNIA

Persistente difficoltà a raggiungere o a mantenere lo stato di sonno necessario alla persona per mantenersi in salute. È un disturbo altamente soggettivo perché non tutti necessitano della medesima quantità di ore di sonno.

TIPOLOGIA DI INSONNIA:

TRANSITORIA
Tutti hanno sofferto una volta nella propria esistenza di questo tipo di insonnia, legata ad eventi stressanti come litigi, delusione, un problema che incombe e non ci fa a dormire.

CRONICA
La più preoccupante, può durare anche per periodi lunghi, senza motivi.

LEGATA A PATOLOGIE MEDICHE
Asma e bronchite rendono difficoltosa la zona sonno.

La linea Alodrena, dove ogni rimedio è ottenuto mediante la miscelazione di quattro estratti embrionali di piante con succo di Aloe, esplica la sua forza, drenando, equilibrando e regolando in modo istiocitario-cellulare. Tra questi rimedi Aloseda è un prodotto nato per combattere l’insonnia: composto da Tilia Tomentosa Moench e Crataegus Oxyacantha Medicus, (sul sito è scritta male) libera dall’ansia, sedando il sistema nervoso con 30 gocce in acqua naturale dopo cena, come coadiuvante del sonno, oppure, come drenaggio preparatore, con 90 gocce in mezzo litro di acqua, sorseggiandola durante il pomeriggio dopo le 18.00. Per aumentare i benefici è consigliabile assumere anche 30 gocce di Phytorg 31 un’ora prima di coricarsi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su skype
Condividi su email

Cerca tra gli articoli

Archivi

Questo sito utilizza cookie Tecnici e di Terzi Parti per offrirti una migliore fruizione del nostro sito internet senza effettuare alcuna profilazione.
Per avere maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy, Cookie Policy o per accedere al nostro Centro Privacy clicca sui link sottostanti.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi